CHE COSA NON FARE SU TIKTOK - Alessio Atria

CHE COSA NON FARE SU TIKTOK

cosa non fare su TikTok

In molti parlano solo delle cosa da fare su TikTok, ma veramente in pochi spiegano “cosa NON FARE”?

La maggior parte degli utenti fa degli errori banali, che comportano ad un rallentamento della crescita nel lungo periodo.

❓COSA NON FARE SU TIKTOK

Evitare la tecnica Follow/Unfollow: seguire gli altri per fare il cambio per poi toglierli è il modo migliore per ottenere Shadowban.

Seguire le persone a caso non ha senso, perché l’algoritmo mostra i contenuti a chi li vuole effettivamente guardare. 

Evita i gruppi engagement esterni: oltre a farti perdere tempo prezioso, che potresti dedicare per la creazione dei contenuti; sporcano la tua audience, perché probabilmente non sono realmente interassiti ai tuoi video. Nel lungo periodo diventeranno follower fantasmi.

Non pubblicare mai a caso: questa regola vale in tutti i Social, soprattutto in TikTok. Se vuoi anche lucrare devi essere molto accorto.

Non pubblicare video con la filigrana.

Quando fai repost non usare lo stesso audio dell’editore, ma piuttosto metti in muto e usa quelli proposti da TikTok.

Mai e poi mai fare SPAM: la piattaforma elimina tutto quello che assomiglia ad un BOT.

Non mandare messaggi agli utenti per lo scambio like o follower.

Non commentare ogni video che vedi per guadagnare seguito.

Utilizza nomi account semplici e facili da ricordare.

Non usare parole bannate nelle didascalie dei video.

👉Come utilizzare al meglio gli Hashtag?

Gli hashtag agevolano la categorizzazione di un contenuto e ne facilitano la ricerca.

Sfruttarli è molto utile, ma non è indispensabile. Non abusarne e non metterne a caso.

Cambiali in ogni video e usane al massimo 3 o 4 molto specifici per non confondere l’algoritmo: devi colpire solo l’audience inerente alla nicchia da te scelta.

👉Come scegliere la tua nicchia?

Come per altri Social, devi individuare la nicchia alla quale mostrare i tuoi contenuti.

Ora che stai cercando di capire come funziona TikTok, devi sempre tenere a mente quali sono i tuoi obiettivi e restare coerente nel tempo.

Farti ingolosire dai video con tante visualizzazioni e dai profili migliori del tuo e utilizzare gli stessi Hashtag, confondendo quindi l’algoritmo, non è una strategia valida.

Piuttosto concentrati su continuare a crearne di validi e a tenere monitorati i dati statistici.

Ti riporto l’esempio di un errore clamoroso di un mio cliente.

Lui si occupa di animali. Usa spesso i tag #pets#tiktokpets#petsoftiktok ecc… Un giorno ha fatto un video con un cane che stava mangiando a tavola una pizza aggiungendo anche gli Hastag #pizza #food.

Questo è stato un grosso sbaglio, perché ha avuto moltissimi follower e view da chi ama il food, ma non erano in target: ha mostrato i propri contenuti alle persone sbagliate.

👉Come abbiamo recuperato?

Gli ho fatto mettere quel video in “privato”, non gliel’ho fatto cancellare e mi sono raccomandato di restare sempre in focus.

O meglio, lo avrebbe anche potuto tenere, ma a condizione che utilizzasse solo gli Hashtag giusti, eliminando quelli non utili alla sua audience.

Anche se all’inizio non hai molte views prosegui ugualmente sulla stessa strada, non cambiare mai direzione.

Saranno necessari giorni prima di ottenere viralità, raggiungere milioni di view e migliaia di follower soprattutto quando sei senza uno storico.

Devi avere pazienza: scalare la tua nicchia richiede costanza nel creare i contenuti giusti.

La cosa importante è non farti sopraffare dal tuo Ego e soffermarti solo sulla viralità, ma mantenere fede alla scelta fatta e fare in modo di avere follower interessati a quello che fai.

Se crei contenuti in target, i tuoi video continueranno ad essere mostrati agli interessati, che pian piano arriveranno a farli diventare virali. 

❓COSA FARE SU TIKTOK

“Smanetta” dentro TikTok senza account: cerca di capire come puoi impostare al meglio i tuoi contenuti e se effettivamente questa piattaforma ti potrebbe interessare e fa al caso tuo.

Ricerca i video della tua stessa nicchia o similare: cerca gli Hastag, le parole chiave che usano i creatori più popolari per modellarli. Se non ci dovessero essere, riadatta i tuoi contenuti a quelli più similari.

Crea un piano editoriale: prima di creare un qualsiasi profilo pensa e programma cosa pubblicare.

Interagisci con i video e i profili che ti interessano e fanno al tuo caso: l’obiettivo è far sembrare di essere già un utente attivo.

Attraverso la ricerca degli stessi Hastag, canzoni e parole chiave. Devi aiutare l’algoritmo a capire quale contenuti ti interessano.

Passa all’account Pro: per avere i dati statistici dettagliati è necessario farlo il prima possibile.

Posta con frequenza i video: le prime settimane massimo 2 volte al giorno, cosi non confondi il sistema. Se non hai tempo, piuttosto anche uno, ma fatto bene. La lunghezza falla di almeno 10 secondi, meglio sfruttare tutti e 15 secondi, non andare oltre i 25.

Crea video con una buona qualità video e soprattutto un’ottima illuminazione.

Usa direttamente la fotocamera TikTok: i contenuti caricati dall’esterno sono più controllati e più soggetti a restrizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.