COME FUNZIONA L’ALGORITMO DI TIKTOK? - Alessio Atria

COME FUNZIONA L’ALGORITMO DI TIKTOK?

come funziona algoritmo tiktok

“Farsi amico” un algoritmo? Ti sembra un’espressione buffa per un sistema informatico? Invece è proprio quello che dovrai fare! Perché? Te lo spiego subito.

Ho analizzato a lungo le azioni su TikTok in funzione all’algoritmo ed ho concluso che è molto importante capirlo. E’, infatti, il sistema con il quale la piattaforma gestisce tutti i contenuti all’interno di essa (profili, video, Hashtag, ecc…) e decide quali mostrare e a chi mostrarli.

Ed è proprio per questo che bisogna capire come funziona per… farselo amico, perché in caso contrario potrai non ottenere il risultato sperato, e addio viralità.

Come funziona TikTok? Utenti incollati alla piattaforma

Uno degli obiettivi di questa piattaforma è essere la prima al mondo per interazioni e tempo medio di permanenza degli utenti.

Per farlo mostra alle persone giuste i contenuti giusti, in modo tale da far rimanere il più possibile gli utenti dentro l’App.

A differenza degli altri Social, è meno importante avere milioni di follower e like sul proprio profilo per diventare virali: se un contenuto viene visto dal pubblico adatto può fare ugualmente migliaia se non milioni di visualizzazioni e interazioni.

Ecco il motivo per cui devi creare video continuamente coerenti puntando sempre allo stesso target.

L’App dà la possibilità di conoscere tutti i contenuti e le funzioni al suo interno anche senza il bisogno di registrarsi, quindi puoi capire come stanno e funzionano le cose.

Come funziona TikTok? Come farsi amico l’algoritmo

TikTok impiega 24 ore  per analizzare i tuoi dati, così come la tua audience e le interazioni.

Per prendere incarico i tuoi video e distribuirle nei perte/foryou, può impiegarci da un ora  a 24/48 ore, dipende da quanti contenuti deve processare in quel periodo.

Dobbiamo insegnare all’algoritmo il tipo di contenuto che vogliamo mostrare, così lui pian piano lo farà vedere al tuo pubblico d’interesse: insomma devi “insegnargli” chi sei, cosa vuoi fare, a chi ti vuoi rivolgere con un passo dopo l’altro, mattone dopo mattone, utilizzando la fatidica logicità nei contenuti.

Come funziona TikTok? I primi passi

Quello che devi fare subito è passare da account normale ad account PRO in modo da poter “leggere” cosa succede mano a mano che pubblichi.

Per le prime 2/3 settimane limitati a soli due post al giorno, non caricarne troppi nelle stesso periodo, ma solo uno al mattino ed uno alla sera, in base agli orari dei picchi dei tuoi follower. Questo per non confondere l’algoritmo, per fargli capire chi sei, cosa farai, che contenuti crei e la tua nicchia.

Dopo che avrai i primi dati, verifica la reazione del tuo pubblico (dati analitica): se è effettivamente quello corretto oppure no e se si mostra interessato a quello che stai producendo.

Anche se hai un piano editoriale ben preciso, non sempre i video ottengono l’effetto desiderato. Ed è per questo che devi monitorare tutti i dati statistici, non solo le view ed i like.

Fondamentali da tenere monitorati sono i commenti, le condivisioni, il tempo medio di visualizzazione e quante volte è stato guardato ogni video, da chi, a che ora, il paese di provenienza.

Questo ti darà il monito di quali tipi di contenuti creare e se il pubblico è in linea con il tuo obiettivo. I nuovi format li puoi sperimentare e introdurre pian piano: uno nuovo ogni due, tre vecchi.

Come funziona TikTok? Tutti i video nei Perte/Foryou

A differenza di quanto può sembrare tutti i video vanno nella sezione perte/foryou, perché l’algoritmo per vedere se un contenuto può andare virale e quindi piacere agli utenti, lo deve mostrare in questa sezione.

Se non viene mostrato neanche per l’1% in questa sezione, vuol dire che possono esserci dei problemi che tratterò in maniera più dettagliata nel prossimo articolo.

In questo periodo ci sono molti più contenuti, quindi con molta probabilità i video ci 

mettono più tempo prima di essere presi in carico.

Come finire e rimanere nei perte/foryou su TikTok?

In molti mi chiedono mr.TikTok:

come ci rimangono i video nei per te? Perché alcuni vanno virali altri no?

 Il discorso è molto ampio, ma voglio partire da cosa si cela dietro l’algoritmo, e come distribuisce i video in questa sezione.

Punteggio authority

Come per gli altri social, anche su questa piattaforma esiste un punteggio authority per ogni singolo profilo, e livelli per la visibilità dei contenuti nella sezione perte/foryou.

❓Cos’è il punteggio authority?

È un punteggio invisibile, che viene attribuito dall’algoritmo sul tuo profilo in base ai tuoi comportamenti (spam, comportamento scorretto, violi le linee guida, posti contenuti che violano il copyright, ecc.).

Grazie alla mia esperienza, e a quelli degli utenti, si è dedotto che esistono tre livelli di “salute” account, in base alla media di visualizzazioni:

100-300 views livello basso;

1000-3000 views  livello intermedio;

+10000 views  livello ottimo;

L’algoritmo “tende” a favorire i contenuti spingendoli di più nei perte. Ho messo le virgolette, perché se il video fa schifo comunque non andrà bene come gli altri.

I livelli di visibilità dei contenuti

Quando pubblichi un video su TikTok, viene preso in carico dal sistema che lo analizza e se va bene, lo inserisce nei perte.

Una volta che viene mostrato ai primi utenti, in base alle interazioni ricevute, l’algoritmo lo fa vedere ad altri, e cosi via.

Il valore delle interazioni

Su questa piattaforma i valori principali presi in considerazione sono: completion-retention rate, condivisione e commenti. Like, views e quiz non me li sono dimenticati, semplicemente se fini a se stessi valgono molto poco.

👉Completion rate: un dato che mostra per quanto tempo è stato visto il contenuto. Ovviamente più il valore è alto(80% buon risultato), e maggiore è la possibilità di avere successo.

Può capitare che il tempo di visione superi quello del video, non ti preoccupare vuol dire che è stato visto più volte dalle stesse persone, e hai fatto un ottimo lavoro.

👉Retention rate: indica per quante volte viene rivisto il tuo contenuto. Anche in questo caso più il valore è alto, e maggiore è la probabilità di andare virale.

👉Condivisioni: è un azione più complicata rispetto al commento e al like, quindi se porti gli utenti a farla viene ben premiata, e spinta da parte dell’algoritmo.

👉Commenti: ti aiutano a ricevere un feedback da parte delle persone che vedono il tuo contenuto, e in più creano engagement. Sfruttando i commenti puoi: creare community all’interno del tuo account, aumentare la permanenza del contenuto nei perte, funziona da riprova sociale (un video con tanti commenti, porta gli utenti a interagire con più frequenza).

👉Like: è l’azione più semplice che si può fare all’interno della piattaforma.

👉Quiz: li puoi inserire all’interno dei video, ma non sono molto premiati dall’algoritmo. Attualmente forse valgono anche meno dei like. Ho fatto numerosi test, e nonostante molti utenti avessero interagito con quiz , i video hanno ottenuto risultati scarsi.

👉Visualizzazioni: come ho spiegato prima, se la durata delle views è molto bassa, probabilmente il contenuto non è gradito agli utenti, di conseguenza non raggiungerà la viralità.

Punteggio interazioni e livelli

Ogni interazione che riceve il contenuto ha un valore (punteggio) diverso, più ne ottiene, e maggiore è la visibilità.

Dopo essere finito nei perte, il video viene mostrato a tot di utenti, che in base al numero di punti interazione che accumula, lo faranno passare ad livello successivo; dove verrà visualizzato da altri, che grazie al loro punteggio interazioni, lo porteranno a un ulteriore livello.

Questo meccanismo si ripete continuamente, fino a quando il contenuto prende punti.

Dopo la tabella ti mostro un esempio teorico e pratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.