Il futuro di TikTok negli Stati Uniti è incerto.

Il 24 aprile 2024, il Senato degli Stati Uniti ha votato a favore di una legge che potrebbe portare al blocco della piattaforma entro 270 giorni. Infatti, TikTok dovrà separarsi dalla casa madre cinese ByteDance oppure non potrà più esistere su territorio americano. La legge, sostenuta dai Repubblicani e da alcuni Democratici, è stata approvata con 68 voti a favore e 29 contrari.

 

Ma quali sono le motivazioni del blocco?

Le preoccupazioni principali riguardano la sicurezza nazionale e la privacy dei dati. I legislatori americani temono che il governo cinese possa accedere ai dati dei 170 milioni di cittadini che ogni giorno accedono all’app e utilizzarli per scopi di spionaggio o propaganda.

 

La risposta di TikTok

TikTok ha definito la legge un “provvedimento ingiustificato” e ha annunciato che ricorrerà in tribunale per contrastarla. Inoltre, ByteDance ha sottolineato il suo impegno per la sicurezza dei dati, ribadendo che quelli degli utenti americani sono archiviati negli Stati Uniti.

 

Ma quindi, cosa succederà ora?

I nove mesi di tempo concessi sono tanti, ed è previsto che possano essere allungati di altri tre mesi. Dunque, una prima decisione verrà presa a gennaio 2025 non dall’attuale presidente, ma dal prossimo (che potrebbe essere ancora Joe Biden).

Se il processo dovesse completarsi, TikTok avrà 270 giorni per trovare un acquirente americano o per essere cancellata per sempre dagli Stati Uniti.

 

Cosa significa questo per gli utenti?

Al momento, non è chiaro cosa succederà agli utenti di TikTok negli Stati Uniti. Probabilmente chi ha già scaricato l’app potrà continuare a utilizzarla ma senza la possibilità di aggiornarla.

 

Tuttavia, considerate le tempistiche, unite ai ricorsi che ByteDance e TikTok America stanno portando avanti, è probabile che non si parlerà di un blocco definitivo della piattaforma negli Stati Uniti prima del 2025.

 

E l’opinione pubblica che ne pensa?

Se la legge dovesse passare, come verrà accolta la notizia dall’opinione pubblica? TikTok è tra i social più utilizzati al mondo e uno statunitense su tre lo utilizza: questo fa pensare che il suo divieto non sarà per niente gradito.

 

Alla prossima

Mr.TikTok